Regione Piemonte

Cittadinanza

Ultima modifica 20 marzo 2019

Descrizione
Serve a dimostrare il possesso della cittadinanza italiana e riguarda i cittadini italiani residenti ad Orbassano.

Chi può richiederlo
L'interessato oppure altra persona su richiesta formalizzata per iscritto per conto di altri cittadini residenti nel Comune.

Documenti da presentare

  1. Documento d'identità del richiedente
  2. Nome, cognome, indirizzo e data di nascita della persona a cui si riferisce il certificato

Validità
Il certificato ha validità 6 mesi.

Costo

  • Euro 0,26 per diritti di segreteria se l'autentica è in carta semplice;
  • Euro 0,52 per diritti di segreteria e una marca da Euro 16,00 se in bollo.

Il certificato deve essere rilasciato in bollo tutte le volte in cui la legge non prevede una specifica forma di esenzione.
Tra i principali casi di esenzione vi sono i certificati ad uso INPS o ASL.

Al fine di agevolare l'assolvimento dell' imposta di bollo, presso lo Sportello Unico per il Cittadino è impiegato il bollo virtuale; pertanto il cittadino potrà pagare l'importo dovuto direttamente all'ufficio senza doversi recare preventivamente presso le tabaccherie o rivenditori autorizzati per l'acquisto della marca.

Tempi di svolgimento della pratica
Rilascio immediato.

Maggiori informazioni all' Ufficio Anagrafe


Certificati
Gli estratti degli atti dello Stato Civile sono rilasciati per riassunto, riportando le indicazioni contenute nell'atto stesso e nelle relative annotazioni.

Gli estratti degli atti dello Stato Civile possono essere rilasciati dall'Ufficio dello Stato Civile per copia integrale soltanto quando ne è fatta espressa richiesta da chi vi ha interesse. I certificati suddetti sono rilasciati dagli uffici di Stao Civile ove gli atti sono inscritti o trascritti.

Cittadinanza
E' cittadino italiano per nascita:

  • il figlio di padre o madre cittadini;
  • chi è nato nel territorio della Repubblica se entrambi i genitori sono ignoti o apolidi, ovvero se il figlio non segue la cittadinanza dei genitori secondo la legge dello stato al quale essi appartengono;
  • è considerato cittadino, per nascita, il figlio di ignoti trovato nel territorio della Repubblica, se non venga provato il possesso di altra cittadinanza.

Il minore straniero adottato da cittadino italiano acquista la cittadinanza.

Il coniuge, straniero o apolide, di cittadino italiano acquista la cittadinanza italiana quando risiede legalmente da almeno 2 anni nel territorio della Repubblica, ovvero dopo tre anni dalla data del matrimonio, se non vi è stato scioglimento, annullamento o cessazione degli effetti civili e se non sussiste separazione legale.
I termini di cui al comma 1 art. 5 sono ridotti della metà in presenza di figli nati o adottati dai coniugi.

La cittadinanza si acquista con decreto del Ministro dell'Interno a istanza dell'interessato, presentata alla Prefettura o alla competente autorità consolare.
 

Giuramento
Il decreto di concessione della cittadinanza non ha effetto se la persona a cui si riferisce non presta giuramento, entro sei mesi dalla notifica del decreto medesimo, di essere fedele alla Repubblica e di osservare la Costituzione e le Leggi dello Stato.

Maggiori informazioni all' Ufficio Stato Civile