Regione Piemonte

Matrimonio

Ultima modifica 20 marzo 2019

Pubblicazione di matrimonio

  • Gli sposi che richiedono la pubblicazione di matrimonio dichiarano all'Ufficiale dello Stato Civile, il nome, il cognome, la data e il luogo di nascita, la cittadinanza, il luogo della loro residenza, la loro libertà di stato; se tra gli sposi esiste un qualche impedimento a termini dell'art. 87 del C.C.
  • L'Ufficiale dello Stato Civile verifica l'esattezza della dichiarazione, di cui al punto precedente, acquisendo d'ufficio eventuali documenti che ritenga necessari per provare l'inesistenza di impedimenti della celebrazione del matrimonio.
  • Se gli sposi risiedono in comuni diversi, l'Ufficiale dello Stato Civile a cui è stata chiesta la pubblicazione provvede a richiederla anche all'Ufficiale dello stato civile del comune in cui risiede l'altro sposo.
     

Matrimoni
Trascorsi i 3 gg. successivi alla pubblicazione di matrimonio di cui all'art. 99 del C.C., senza che sia stata fatta alcuna opposizione, l'Ufficiale dello Stato Civile può procedere alla celebrazione del matrimonio.

Il matrimonio "civile" è il matrimonio celebrato dal Sindaco e produce solo effetti civili.

Il matrimonio "religioso" è il matrimonio celebrato dal Parroco o da un Ministro di culto riconosciuto dallo Stato, produce effetti sia civili che religiosi, viene trasmesso dal celebrante all'Ufficiale dello Stato Civile per la trascrizione.


Tariffe matrimonio civile:
MATRIMONI CIVILI
La celebrazione dei matrimoni civili di cittadini residenti rientra nei servizi istituzionali dello Stato Civile. Pertanto, la celebrazione che avviene nell’orario di servizio del personale dello Stato Civile non può essere soggetta ad alcuna tariffa.
É soggetta a tariffa, la celebrazione di matrimoni di residenti in giorni festivi e pertanto al di fuori dell’orario di lavoro.

In base al Verbale di deliberazione della Giunta comunale n. 69. "Tariffe e calendario per la celebrazione dei matrimoni. Modifiche" vengono qui elencate le tariffe per la celebrazione dei matrimoni civili
Scarica il verbale di Delibera [pdf | 82 KB]

  • matrimonio civile celebrato in orario di ufficio (da lunedì a giovedì 9.00 – 12.30 / 14.00 – 16.00, venerdì 9.00 – 12.00):
    cittadini residenti: --------
    non residenti: euro 100,00
  • matrimonio civile celebrato fuori dall’orario d’ufficio venerdì pomeriggio (entro le ore 17.00) e sabato mattina per un massimo di 2 matrimoni alla volta:
    cittadini residenti: euro 80,00
    non residenti: euro 180,00
  • matrimonio civile celebrato fuori dall’orario d’ufficio sabato pomeriggio (entro le ore 17.00) e domenica mattina  per un massimo di 2 matrimoni alla volta, per un solo sabato e una sola domenica al mese (anche non consecutivi):
    cittadini residenti: euro 150,00
    non residenti: euro 250,00.

Per la prenotazione della sala, i futuri sposi non residenti in Orbassano devono presentare la delega che consente la celebrazione del matrimonio fuori comune.

Di norma, la celebrazione dei matrimoni civili domenicali, è fissata la prima domenica mattina di ogni mese.

Giorni festivi in cui non si celebrano matrimoni:
Date in cui non è possibile sposarsi in comune

  • 1 GENNAIO
  • 6 GENNAIO
  • 25 APRILE
  • 1 MAGGIO
  • 2 GIUGNO
  • 15 AGOSTO
  • 1 NOVEMBRE
  • 8 DICEMBRE
  • 25 DICEMBRE