Lavori nelle scuole: antisfondellamento delle solette

Pubblicato il 18 gennaio 2022 • Opere , Scuola
INTERVENTI NELLE SCUOLE: ANTISFONDELLAMENTO DELLE SOLETTE
 
DOVE? Scuole interessate: alcune aule della Pavese, della Gramsci, della Fermi, della Rodari e della Materna Apriero
QUANDO? I lavori urgenti sono stati eseguiti prima dell’inizio dell’anno scolastico, i rimanenti interventi ordinari sono stati portati a termine nel periodo della chiusura di fine anno.
QUANTO? Fra primo intervento urgente e ordinario sono stati stanziati circa €. 240.000
 
A seguito dell'incarico conferito nel mese di ottobre del 2020 si è proceduto ad una analisi diagnostica da parte della Ditta incaricata per individuare le condizioni all'intradosso dei solai e dei controsoffitti di alcuni edifici: materna Apriero, elementare Pavese, elementare Gramsci e media Fermi.
L’analisi era finalizzata alla diagnosi dello stato di conservazione dell'intradosso dei solai mediante valutazione del grado di aderenza, dello strato di finitura al plafone e ricerca dell’eventuale fenomeno dello sfondellamento.
L’analisi preliminare condotta con l’ausilio della termocamera ad infrarossi può fornire importanti informazioni sullo stato di conservazione dell’intradosso dei solai. In un primo momento l’analisi degli intradossi avviene mediante battitura manuale dei plafoni: tale procedura consente la ricerca e la valutazione sia dello sfondellamento che di degradi della coesione della finitura. Laddove osservata la presenza di zone ammalorate si procede, ove necessario, ad una diagnosi approfondita mediante Sonispect®.
L’elaborazione dei termogrammi registrati durante il sopralluogo e il confronto con i risultati ottenuti dalla battitura dei plafoni, consentono infine di stilare una corretta diagnosi dello stato di conservazione degli intradossi.
In parallelo alle analisi condotte sugli intradossi dei solai vengono eseguite verifiche sia sui sistemi di controsoffittatura che sulle apparecchiature vincolate agli stessi controsoffitti o direttamente ai solai; lo scopo è quello di rilevare eventuali fenomeni di degrado in atto o la presenza di vulnerabilità relative alle tecniche costruttive impiegate, che potrebbero causare la perdita di funzionalità e/o di resistenza dei dispositivi di sospensione.
 
I risultati delle analisi in questione, che ci sono stati inviati dopo il 20 agosto, riportavano i seguenti rilievi:
➡️ le analisi sulle eventuali controsoffittature presenti nei 4 plessi presi in esame, hanno dato esito favorevole non evidenziando anomalie,
➡️ le analisi approfondite dei solai con il metodo Sonispect hanno evidenziato solo piccole parti di due edifici, la Materna Apriero e l’Elementare Rodari, su cui era necessario intervenire prontamente e su cui siamo già intervenuti prima dell’inizio dell’anno scolastico; non limitandoci ai singoli punti individuati, ma riportando su tutto il locale interessato delle lastre di rivestimento certificate,
➡️ per i punti rilevati che non rivestono carattere di indifferibilità, ma potrebbero avere nel tempo un degrado importante, si è dato mandato al Dirigente dei LL.PP. perché affidasse, in un secondo tempo, gli interventi in modo estensivo, non solo ai punti segnalati, ma a tutto il locale interessato; gli interventi in questione sono stati completamente eseguiti durante la chiusura di fine anno degli edifici; intervenendo nella media Fermi, nell’elementare Gramsci e nell’elementare Pavese
 
 
Si esprime soddisfazione e ringraziamento per il pronto intervento degli Uffici preposti all’edilizia scolastica.
 
Nell’immagine un esempio delle possibili classificazioni di rischio di alcuni punti, rilevabili con il sistema SONISPECT:
Sonispect
ALCUNE IMMAGINI DEI LAVORI
 
a04ecad1-efec-4f3b-b4ff-f8d2dc1b6aa9
899f69ec-83d0-4b31-9a2f-2c417d9d302a
b348ad8b-1681-43be-b00f-859e7d0787a7