Regione Piemonte

Storia di Orbassano

Ultima modifica 1 febbraio 2019

Il nome "ORBASSANO"
Il nome di Orbassano sembra risalire all'interpretazione del motto posto sotto la fascia dello stemma comunale: "Orbis Sanus", località, città salubre.
Alcuni storici hanno avanzato l'ipotesi che in realtà il nome di Orbassano non discenda dal famoso motto, ma dal nome di un certo "Urbicius", un legionario romano ivi insediatosi per la sua "centuriazione". Si passò quindi a "Vicus Urbanicum", a "Orbacianum" intorno al mille, a "Orbazan" nei secoli tra il '500 e il '600 per poi trasformarsi definitivamente nell'"Orbassano" dei giorni nostri.

Orbassano nella storia
Orbassano, di cui è attestata l'origine romana, conquistò la sua autonomia nel 1789 e seguì nel tempo le vicende del Piemonte.
Da ricordare nel 1693, durante la guerra "della Lega di Augusta", la "Battaglia di Orbassano" detta anche della "Marsaglia", nella quale molti italiani persero la vita per difendere il proprio territorio. 
Fu nel dopoguerra che Orbassano cambiò volto, trasformandosi da paese a cittadina di media grandezza. 

La "Battaglia della Marsaglia" o "di Orbassano"

battaglia della marsaglia

La Battaglia della Marsaglia si svolse ad Orbassano il 4 ottobre 1693 e vide contrapporsi le truppe francesi a quelle di Vittorio Amedeo II.
Luigi XIV, non contento infatti dei successi ottenuti nella "Guerra di devoluzione" del 1666 e nella "Guerra d'Olanda" del 1672, volle estendere la sua sovranità anche ai territori della Valle del Reno, appellandosi a paragrafi insoluti dei trattati di Westfalia, dei Pirenei e di Nimega. 
Le mire espansionistiche del Re Sole provocarono la reazione degli stati europei che, per iniziativa di Guglielmo d'Orange, formarono nel 1686 la "Lega di Augusta" contro la Francia. Alla Lega aderirono l'Impero Germanico, l'Inghilterra, la Spagna, l'Olanda ed alcuni Stati minori, tra i quali il Piemonte di Vittorio Amedeo II.
Per maggiori approfondimenti sulla Battaglia della Marsaglia: "Storia di Orbassano" di Mario Olivero, edizione a cura del Comune di Orbassano.

Approfondimenti