Regione Piemonte

Ricorso

Ultima modifica 7 agosto 2020

Ricorso al Prefetto
Ai sensi dell'art. 203 del d. lgs 285/92 e successive modificazioni, il trasgressore, nel termine di 60 giorni dall'accertamento, qualora non sia avvenuto il pagamento in misura ridotta, può proporre ricorso al Prefetto.

Il ricorso al prefetto deve essere redatto in carta semplice e presentato al Comando della Polizia Locale di Orbassano, via Di Nanni 20/2 dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle 16.00 (lunedì e giovedì chiuso il pomeriggio) oppure spedito con raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata allo stesso Comando.
Il ricorso può essere presentato direttamente al Prefetto di Torino, via del Carmine 5 mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento.
Deve essere corredato dallo stesso verbale, oggetto di contestazione e da eventuale documentazione a sostegno delle ragioni. É semprerico possibile richiedere di essere sentiti personalmente dal Prefetto.
Il Comando inoltrerà il ricorso al Prefetto con le prove dell'avvenuta contestazione o notificazione e con le proprie controdeduzioni.

Il Prefetto può ritenere infondato il ricorso: in tal caso emette ordinanza di pagamento per una somma pari al doppio della sanzione originariamente prevista più le spese di procedimento.
Contro l'ordinanza – ingiunzione prefettizia si può proporre opposizione al Tribunale Ordinario Sez. Civile entro 30 gg. dalla notifica dell'ordinanza stessa oppure provvedere, nello stesso termine, al pagamento. Chi si trova in condizione economiche disagiate può chiedere la rateizzazione del pagamento della sanzione.
Il Prefetto può ritenere fondato il ricorso: in tal caso emette ordinanza di archiviazione del verbale. L'ordinanza viene comunicata al Comando che ne darà comunicazione al ricorrente.

 

Ricorso al Giudice di Pace
Ai sensi dell'art. 204-bis del d. lgs 285/92 e successive modificazioni, in alternativa al ricorso proponibile al Prefetto, il trasgressore, nel termine di 30 giorni dal presente accertamento, qualora non sia avvenuto il pagamento in misura ridotta, può proporre ricorso al Giudice di Pace.
Il ricorso è presenato presso l'uffico del Giudice di Pace di Pinerolo, via Convento di San Francesco, 1 - Pinerolo.
Qualora entro i termini previsti non sia stato proposto ricorso o non sia avvenuto il pagamento in misura ridotta, il verbale costituisce titolo esecutivo per una somma pari alla metà del massimo edittale e per le spese di procedimento.