Regione Piemonte

Covid-19: norme e misure di contenimento

Ultima modifica 12 dicembre 2020

Aggiornamenti sul nuovo Corona Virus: riepilogo di tutti i Decreti


AGGIORNAMENTO AL 4 DICEMBRE 2020

E' pubblicato nella notte in Gazzetta ufficiale il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 3 dicembre 2020 recante ulteriori misure per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19. 

Le misure in vigore dal 4 dicembre 2020 al 15 gennaio 2021

L'Italia resta divisa in 3 zone: gialle, arancioni e rosse, individuate attraverso il monitoraggio di 21 parametri oggettivi. L'inserimento dei territori in uno degli scenari di rischio è deciso con ordinanza del ministero della Salute e dipende dal coefficiente di rischio raggiunto dalla regione.

IN PIEMONTE, ZONA ARANCIONE, QUESTE LE MISURE VIGENTI

SPOSTAMENTI
È vietato ogni spostamento in entrata e in uscita da una Regione all’altra e da un Comune all’altro, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute.
Sono comunque consentiti gli spostamenti necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza e il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

SERVIZI DI RISTORAZIONE, BAR E RISTORANTI
Attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono sospese 7 giorni su 7, ad esclusione delle mense e del catering continuativo nel rispetto dei protocolli diretti a prevenire o contenere il contagio.
L'asporto è consentito fino alle ore 22.00. Nessuna restrizione per la ristorazione con consegna a domicilio.
Restano aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade, negli ospedali e negli aeroporti.

SPORT
Sono consentiti solo eventi sportivi riconosciuti di alto livello e di interesse nazionale con provvedimento del Coni.

SCUOLA
Per le scuole dell’infanzia, scuole elementari e scuole medie didattica in presenza.
Per le scuole secondarie di secondo grado DAD al 100%, ma dal 7 gennaio 2021, al 75 % della popolazione studentesca sarà garantita l’attività didattica in presenza.
Università: le attività formative e curricolari si svolgono a distanza.
Possono svolgersi in presenza le attività formative e curricolari degli insegnamenti relativi al primo anno dei corsi di studio o quelle rivolte a classi con ridotto numero di studenti, quelle dei laboratori e le altre attività curriculari, quali esami, prove e sedute di laurea.

ATTIVITA' COMMERCIALI
Fino al 6 gennaio 2021 l’esercizio delle attività commerciali al dettaglio è consentito fino alle ore 21.00.
Nei giorni festivi e prefestivi sono chiusi gli esercizi commerciali presenti all’interno dei mercati e dei centri commerciali
, gallerie commerciali, parchi commerciali, aggregazioni di esercizi commerciali a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, ed edicole.

IMPIANTI SCIISTICI
Apertura dal 7 gennaio
2021 solo previa adozione di apposite linee guida da parte della Conferenza delle Regioni validate dal CTS.

TRASPORTI
Riduzione al 50% per il trasporto pubblico locale e del trasporto ferroviario regionale con esclusione del trasporto scolastico.

CHIUSURA DI VIE E PIAZZE
Chiusura possibile di strade e piazze dove si possono creare assembramenti.

CONCORSI
Sospeso lo svolgimento delle prove preselettive e scritte delle procedure concorsuali pubbliche e private e di quelle di abilitazione all’esercizio delle professioni, a meno che la valutazione non sia su base curricolare o per via telematica.

MUSEI, MOSTRE E BIBLIOTECHE
Restano sospese le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura, ad eccezione delle biblioteche dove i relativi servizi sono offerti su prenotazione e degli archivi.

RESTANO CHIUSI
piscine e palestre, teatri e cinema
- le attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie.

RESTANO SOSPESI:
- i convegni e gli altri eventi, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza;
- le cerimonie pubbliche si svolgono nel rispetto dei protocolli e linee guida vigenti e in assenza di pubblico;
- le riunioni nell’ambito delle pubbliche amministrazioni continuano a svolgersi in modalità a distanza;
- è fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza.

opuscolo corona virus
Allegato 2.09 MB formato png
Scarica