Regione Piemonte

Autorizzazione per occupazione temporanea di suolo pubblico

Ultima modifica 7 agosto 2020

(É temporanea l'occupazione avente durata inferiore all'anno).

É sufficiente una comunicazione, senza applicazione di marca da bollo e senza pagamento di diritti di segreteria, per le seguenti occupazioni:

a) occupazioni effettuate per manifestazioni ed iniziative politiche, sindacali, religiose, assistenziali, celebrative e del tempo libero, non comportanti attività di vendita o di somministrazione, di durata giornaliera non superiore a 12 ore e per un massimo di due giorni consecutivi.
Per ogni spazio da occupare vanno presentate richieste separate.
Le richieste possono essere presentate 10 giorni prima della data prevista per l’occupazione e non oltre il 5° giorno antecedente la stessa. La richiesta si intende accolta se al richiedente non perviene comunicazione contraria almeno 48 ore prima dell’inizio dell’occupazione (silenzio assenso) da parte del Comando della Polizia Locale.
Le richieste presentate prima del 10° giorno non saranno prese in considerazione; quelle presentate fino a 48 ore prima della data prevista per l’occupazione, devono essere espressamente autorizzate e non troverà applicazione il silenzio assenso. Premessa la possibilità di occupazioni contemporanee di spazi nella stessa via o piazza, nel caso di più richieste di occupazione, per il medesimo giorno ed orario, il primo richiedente, secondo l'ordine di protocollazione delle stesse, ha diritto a scegliere la collocazione; qualora in data successiva venga nuovamente richiesta l'occupazione dello stesso spazio (inteso come via o piazza), per analogo giorno della settimana e nel medesimo orario, in presenza di più richieste, avranno la precedenza nella scelta della collocazione i nuovi richiedenti o coloro che erano stati esclusi dallascelta nel periodo immediatamente precedente, sempre con riguardo all’ordine di protocollazione delle richieste. Limitatamente agli spazi relativi alle aree mercatali, l’occupazione non può superare il limite massimo di 4 ore consecutive giornaliere;

b) occupazioni sovrastanti il suolo pubblico con festoni, addobbi, luminarie in occasione di festività o ricorrenze civili e religiose;

c) occupazioni di pronto intervento con ponteggi, steccati, scale, pali di sostegno per piccoli lavori di riparazione, manutenzione o sostituzione riguardanti infissi e pareti di durata non superiore a 12 ore;

d) occupazioni con fiori e piante ornamentali all'esterno dei negozi o effettuate in occasione di festività, celebrazioni, ricorrenze, purché non siano collocati per delimitare spazi di servizio e siano posti in contenitori facilmente movibili;

e) occupazioni per operazioni di trasloco e di manutenzione del verde (es. potatura alberi) con mezzi meccanici o automezzi operativi, di durata non superiore alle 12 ore.
 

Modalità di presentazione
Per queste occupazioni deve essere preventivamente inoltrata una comunicazione, 7 giorni lavorativi prima dell'inizio dell'occupazione.

Il modulo compilato dev'essere inviato digitalmente via pec a protocollo@pec.comune.orbassano.to.it
Per le casistiche qui contemplate, vige la regola del silenzio assenso: pertanto, una mancata comunicazione da parte del Comune deve essere intesa come assenso a procedere.

N.B. Questa tipologia di occupazione di suolo pubblico comporta comunque il pagamento della relativa tassa presso AIPA, piazza Vittorio Veneto 15/a - Orbassano, tel. 011 9031818.

Per tutte le occupazioni non rientranti nella casistica sopra riportata (per durata e/o tipologia dell'occupazione) e comunque le occupazioni di suolo pubblico richieste per l'esercizio di attività tese a procurare un vantaggio economico o patrimoniale al concessionario dell'occupazione sono soggette ad obbligo di autorizzazione.

Modalità di presentazione
La domanda, redatta in marca da bollo (euro 14,62) deve essere inoltrata almeno 30 giorni prima dell'inizio dell'occupazione e allegando una planimetria sulla quale risulti evidenziata l'area da occupare. La domanda compilata dev'essere inviata digitalmente via pec a protocollo@pec.comune.orbassano.to.it o puó essere presentata direttamente allo Sportello Unico per il Cittadino - via Battisti 10.

Per il ritiro dell'autorizzazione
All'atto del ritiro il richiedente dovrà presentare una marca da bollo (euro 16,00) e versare euro 51,62 in contanti per diritti di segreteria.

Anche questa tipologia di occupazione di suolo pubblico comporta il pagamento della relativa tassa presso AIPA, piazza Vittorio Veneto 15/a - Orbassano, tel. 011 9031818.

Casi particolari
Le ONLUS non sono soggette all'imposta di bollo. Pertanto, dovranno provvedere, eventualmente, al pagamento dei soli diritti di segreteria (euro 51,62).