Regione Piemonte

Giornata nazionale per le vittime del covid

Pubblicato il 18 marzo 2021 • Emergenza

Si celebra oggi, 18 marzo 2021, la prima Giornata Nazionale per le Vittime del Covid.

Un appuntamento nato per ricordare tutti coloro che in questi mesi ci hanno lasciato a causa di questo virus, una ricorrenza che celebreremo, uniti in tutta Italia, per la prima volta il 18 marzo 2021 ma che sarà per sempre legata a questa data così da consentirci di tornare, ogni anno, a onorare la memoria delle persone che abbiamo perso durante questa pandemia mondiale.

Anche la Città di Orbassano, seppur in forma statica e ristretta, ha voluto celebrare questo momento presentando l'ulivo piantato all'esterno della Biblioteca Civica C. M. Martini in memoria di tutti i cari scomparsi a causa del covid-19: un ulivo legato a quello piantato all'esterno dell'Ospedale dall'Associazione S. Luigi Gonzaga Onlus, entrambi simbolo della volontà di ricordare coloro che abbiamo perso, un "gemellaggio del ricordo" per le vittime del Covid-19.

Un momento che è stata anche l'opportunità per ricordare e ringraziare medici, infermieri, operatori sanitari, volontari e tutti coloro che in questo anno difficile non hanno mai rinunciato a lottare contro il coronavirus.

Ma perché si è scelto proprio il 18 marzo come Giornata nazionale per ricordare i morti dovuti alla pandemia di Covid-19 nel nostro Paese?

Il 18 marzo dell’anno scorso a Bergamo, uno dei luoghi più duramente colpiti nel corso della prima ondata, i camion dell’esercito uscivano dalla città, trasportando le centinaia di bare dei defunti in attesa di sepoltura, per portare altrove per la cremazione. Un’immagine, quella della lunga fila di camion in una marcia funebre, che rimarrà tra le più tristi e potenti che saranno impresse negli occhi di chi ha vissuto questa pandemia.